,

Palude di Pääsküla, Tallinn. Non c’è bisogno di Susanin qui!

Ditemi, cosa vi viene in mente quando la maggior parte delle persone sente la parola “palude”, soprattutto se non l’hanno mai vista in vita loro e conoscono questo tipo di paesaggio solo grazie a film e favole?

Ero sicuro che si trattasse di qualcosa di completamente desolante. Tuttavia, come si può venire in Estonia e non visitare le torbiere? Ho dovuto convincere il mio compagno che sarebbe stato interessante, ma abbiamo programmato una gita alla torbiera di Pääsküla.

Palude di Pääsküla, Tallinn. Non c'è bisogno di Susanin qui!
Palude di Pääsküla, Tallinn. Non c’è bisogno di Susanin qui!

[toc]

Le mie impressioni

La scelta è ricaduta su di essa per la sua posizione estremamente comoda: all’interno della città, il che significa che è possibile raggiungerla con l’autobus urbano utilizzando l’abbonamento.

Dalla fermata dell’autobus all’inizio dell’area protetta è una breve passeggiata: 800 metri, non di più. Tuttavia, una volta superata questa distanza insignificante, ci si ritrova immediatamente come in una favola! Circondati da alberi secolari, si seguono stretti sentieri nella boscaglia e si inizia a respirare a pieni polmoni.

L'inizio del percorso di studio nella torbiera di Pääskklüla a Tallinn
L’inizio del percorso di studio nella torbiera di Pääskklüla a Tallinn

Il fatto è che quest’area è la più grande di tutte le aree verdi esistenti a Tallinn. È bene essere sinceri con me stessi e con voi, miei lettori preferiti: non è nemmeno una palude. L’area di Pääsküla è quasi del tutto prosciugata e per il 90% ricoperta da foreste.((https://citynature.eu/ru/location/болото-пяэсклюла/?section=nature)). Ma questo è solo un vantaggio per noi, perché vagare per le paludi non è la cosa più interessante da fare, ma godere della natura che circonda ogni visitatore qui è una sensazione inesprimibile, soprattutto per chi vive in una città di disastro ecologico.

Oltre alla grande quantità di vegetazione (oltre 300 specie), ospita anche oltre 140 specie di uccelli, molti insetti e una varietà di farfalle.

Schermo che mostra le specie di farfalle che vivono nella zona
Di tanto in tanto si possono vedere scudi che descrivono le specie di abitanti della zona.

È molto facile da percorrere, indipendentemente dall’età. Ci sono speciali sentieri di legno dove passa il percorso didattico, ponti sui ruscelli e resti di zone umide. Tutto è fatto per godersi l’ambiente naturale e non pensare a inezie come scarpe sporche o terreni difficili.

La strada è pavimentata con assi di legno e la passeggiata è un piacere!
La strada è pavimentata con assi di legno e la passeggiata è un piacere!

Bisogna rendersi conto che, se si è curiosi, si esce dalla strada e ci si addentra nella boscaglia per osservare da vicino un complesso sistema di radici o un simpatico fungo che cresce ai margini.

Nella palude crescono anche diversi funghi, ma non sono sicuro che si possano raccogliere qui.
Mi sono arrampicato nel fango per quel fungo. Solo per guardarlo. Che figlio della giungla urbana!

A proposito, la raccolta di bacche e funghi qui è consentita secondo le regole, ma viene fatta un’eccezione per i luoghi vicini a ponti e sentieri, in modo che gli altri turisti possano ammirarli.

Uno dei luoghi più interessanti è la torre di osservazione di dieci metri.1 una torre al centro della riserva. La vista che si gode da qui è straordinaria, con solo le cime degli alberi in lontananza per chilometri!

Se vi stancate di camminare fuori dai sentieri battuti, potete scendere nella parte in cui finisce la torbiera e camminare attraverso la foresta (per lo più di conifere).

Qui gli alberi si piegano capricciosamente come in una danza. Mi ha ricordato la parte di conifere dell’isola di Khortytsa, in Ucraina. Tra l’altro, non sono mai riuscito a trovare in letteratura la vera causa di questo vizio.2, Pertanto, se qualcuno lo sa e può dare un suggerimento nei commenti, gliene sarei estremamente grato. Anche se probabilmente non ci sono ancora dati precisi al riguardo.

Gli alberi sembrano danzare, tanto che a volte fanno venire i brividi!

Tuttavia, se ci si sposta a sinistra o a destra, dove il terreno è ancora impantanato, bisogna fare molta attenzione e guardare dove si mettono i piedi. Meglio ancora se si prende un bastone per valutare la resistenza del terreno e non si percorrono questi percorsi da soli.

Qui scorre il fiume omonimo, che ha dato il nome alla palude e a tutta la zona circostante.3.

Personalmente ho apprezzato molto la mia passeggiata in questa torbiera. È silenzioso, tranquillo. L’anima si riposa! E l’aria è così pulita da essere inebriante.

Tornerò sicuramente qui la prossima volta e ora voglio pedalare per coprire più distanza e vedere ancora di più.

Un piccolo ponte su un fiume nella Riserva Naturale di Pääsküla
Tutto è fatto qui per la comodità dei turisti

Informazioni turistiche

Informazioni sulla Riserva Naturale di Pääskylä

Nella Riserva Naturale di Pääsküla vigono alcune regole, tra cui:

  • È vietato montare tende e accendere fuochi;
  • lasciare rifiuti;
  • raccogliere bacche e funghi lungo i sentieri e i ponti;
  • Il ciclismo è consentito solo su sentieri e strade asfaltate (comprese le strade di legno).

Se avete intenzione di percorrere solo un sentiero segnalato, potete portare con voi solo un telefono con GPS per la navigazione in caso di emergenza. Se si prevede di uscire dal sentiero, è indispensabile una buona navigazione e una bussola. Il terreno, anche se si trova in città, è piuttosto vasto e alcune aree possono essere pericolose.

Passeggiata lungo il sentiero di studio nella torbiera di Pääsküla
Questo angolo di natura merita sicuramente una visita. In qualsiasi periodo dell’anno!

L’ingresso è gratuito ed è aperto 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Come arrivare

Il percorso di studio inizia alle coordinate 59.370786, 24.682662. È possibile arrivare qui con i mezzi di trasporto urbani ed extraurbani, gli autobus n. 14, 18, 18A, 30, 119, 191, 256. Fermata Hiiu.

In alternativa, se volete visitare anche la foresta di conifere e non volete seguire il sentiero di studio, potete tornare indietro dall’altro lato (59.340637, 24.679896). Da qui, gli autobus #117, 117A e 206 da Männiku jaam fermano in città.

È inoltre possibile prendere i treni R21 e R22 fino alla fermata Männiku.

Video della palude di Pääskylä

Ho trovato un bel video di un quadricottero su YouTube. In risoluzione 4k si può vedere come tutto è organizzato qui, ma, purtroppo, in inverno.

  1. https://www.visitestonia.com/ru/учебная-природная-тропа-верхового-болота-пяэскюла []
  2. https://ru.wikipedia.org/wiki/Кривизна_ствола []
  3. https://et.wikipedia.org/wiki/Pääsküla_jõgi []

Эта запись также доступна на: Русский (Russo) English (Inglese) Українська (Ucraino) Deutsch (Tedesco) 简体中文 (Cinese semplificato)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *